Martina Franca

TORNA A LUOGHI DA SCOPRIRE

40 minuti dal Trullo della Pace

Martina Franca è una delle più importanti località situate sull’altopiano della Murgia meridionale, tra la provincia di Bari e quella di Taranto.

E’ stata inoltre una città messapica, e custodisce ancora importanti reperti memori del suo glorioso passato e gli edifici in stile barocco che ne costituiscono la punta di diamante.

Il simbolo monumentale della città di Martina Franca è la sua bellissima Basilica di San Martino, situata in piazza Plebiscito e punto di partenza per scoprire questa meravigliosa località posta nel cuore della Valle d’Itria. Questa cattedrale costruita nel XVIII secolo è il fiore all’occhiello dei monumenti storici della città, ed è il monumento che più ricalca lo stile artistico della città di Martina Franca. La facciata presenta delle statue in marmo, di cui una rappresenta il santo patrono intento a dividere il suo mantello con un mendicante.

Un altro edificio religioso da non perdere a Martina Franca è la Chiesa di Sant’Antonio dei Cappuccini, situata ai bordi del centro storico non lontano dal palazzo ducale: essa è caratterizzata da altari di legno finemente affrescati.

Nella centralissima Piazza Roma troverete il Palazzo Ducale, un edificio risalente al XVII secolo caratterizzato dalle grandi dimensioni e dal giardino antistante, oltre che dalla chiara architettura di impronta barocca. Sempre in piazza Roma si trova l’elegante Palazzo Martucci, residenza nobiliare a tre piani dal volto signorile e disinvolto.

All’interno di Palazzo Ducale si trovano due musei dedicati alle scienze naturali e alla pittura.
Presso il Palazzo Stabile invece si trova il Museo della Basilica di San Martino che raccoglie gli oggetti sacri e i pezzi d’arte provenienti dalla cattedrale. Un altro punto d’interesse che merita di essere visitato sono i giardini del comune, l’ideale per una passeggiata tra fiori e prati.

La città è famosissima per il CAPOCOLLO DI MARTINA: un insaccato ottenuto dalla lavorazione del collo del maiale, da cui prende il nome.
La speciale affumicatura che avviene bruciando il legno, è tipicamente Pugliese. Il capocollo è un prodotto tipico del luogo e divenuto il protagonista di numerose pizze e panini gourmet di tutta la Puglia!

Se venite a Martina è d’obbligo assaggiarlo, accompagnato dalle famose frise o taralli.

  • Mercato settimanale: Mercoledi (grandissimo: assolutamente da visitare)

  • Guardia medica: tel. 080 4835228

  • Febbraio: Fiera della Candelora

  • 4 Luglio: Festa dei santi patroni Martino e Comasia

  • 24-26 Luglio: Festival della Valle d’Itria

  • 11 Novembre: Fiera di San Martino

CURIOSITA’
Seguendo il percorso per la Gravina del Vuolo e scendendo lungo il corso del letto fluviale, il paesaggio naturale diventa molto interessante, con mandrie e buoi al pascolo nella prateria sottostante.
E qui si trova la CAVERNA DEL SERGENTE ROMANO, quartier generale del più famoso “brigante gentiluomo” della Puglia.
Infatti il suo scopo non era quello di compiere atti di brigantaggio, bensì di restaurare il Regno delle Due Sicilie.
A capo di circa 200 uomini, imponeva ai sui una rigida disciplina militare e un giuramento di fedeltà alla causa in nome di Francesco II e del Papa Pio IX, contro le armate di Vittorio Emanuele II, re d’Italia.